Il Ministero del lavoro ha fornito prime indicazioni in merito alla disciplina del lavoro a tempo determinato, come modificata dal “Decreto dignità”.