L’Istituto precisa diversi aspetti inerenti il riconoscimento del trattamento di malattia ai dipendenti conseguente alle varie ipotesi di assenza dal lavoro connesse al contagio da COVID-19, con particolare riferimento alla certificazione medica.