Il Consiglio dei Ministri ha approvato, lo scorso 3 marzo, lo schema di decreto legislativo, contenente il nuovo Codice degli appalti. Il testo è ora all’esame del Parlamento e del Consiglio di Stato, per l’adozione dei prescritti pareri preventivi; parimenti, dovrà essere sottoposto al vaglio della Conferenza unificata Stato-Regioni. Una volta concluso l’iter, il testo dovrà essere adottato entro il termine massimo 18 aprile 2016.